Varianti infinite

Al Cersaie17 gli spessori variavano dai mm 3,5 a mm 5,5 con la tecnologia della laminazione e dai mm 6 a mm 10 con la tecnologia a stampa digitale. Per quanto riguarda gli stili quelli predominanti sono stati gli effetti marmo, dai classici come il travertino, il carrara e il calacatta poi gli onici fino a marmi esotici dai colori più vivaci. A seguire gli effetti cemento, le graniglie abbinate alle classiche cementine, gli effetti resina e metallo e infine i legni che nonostante tutto ancora resistono. http://www.tagliarenicasacomfort.it/ceramiche/index